Mai FrancescoRendering 3D 1 e 2, Tecniche di Modellazione Digitale e Tecniche di Animazione Digitale
Corso di Diploma accademico in: Design e Computer Graphic Design
Titolo del corso: Rendering 3D 1 e 2, Tecniche di Modellazione Digitale e Tecniche di Animazione Digitale
Crediti formativi: 6
Obiettivi Formativi: Rendering 3D 1

Lo studente verrà a conoscenza delle tecniche base per
iniziare a modellare e renderizzare oggetti discretamente complessi.Il corso tratterà anche di rendering con specifici approfondimenti sulla gestione delle luci,materiali e texture.

Rendering 3D 2

Lo studente verrà a conoscenza delle tecniche avanzate per
migliorare le conoscenze acquisite nel precedente corso.Verrano fornite
competenza per la modellazione tridimensionale complessa e la relativa animazione. Inoltre lo studente imparerà ad utilizzare strumenti avanzati come le particelle,la dinamica e le fibre,per citarne alcuni.

Tecniche di Modellazione Digitale

Lo studente sarà istruito alle tecniche di base per orientarsi
al linguaggio della modellazione tridimensionale e iniziarà a creare e renderizzare oggetti discretamente complessi.Il corso tratterà anche di rendering con specifici approfondimenti sulla gestione delle luci,materiali e texture.

Tecniche di Animazione Digitale

Lo studente affinerà le tecniche acquisite nel precedente corso.Verrano fornite competenza per la modellazione complessa e la relativa animazione. Inoltre lo studente imparerà ad utilizzare strumenti avanzati come le particelle,la dinamica e le fibre,per
citarne alcuni.

Prerequisiti: Rendering 3D 1

nessuno

Rendering 3D 2

Corso di Rendering 3D1

Tecniche di Modellazione Digitale

nessuno

Tecniche di Animazione Digitale

Corso di Tecniche di Modellazione Digitale

Contenuti del Corso: Rendering 3D 1

Introduzione al software di modellazione e rendering in Cinema 4d.

Navigazione nelle varie viste ortogonali e prospettiche. Differenti tipi di selezione.

Personalizzazione dell’interfaccia.

Differenza tra primitive e oggetti poligonali. Gestione e manipolazione di punti,linee e poligoni.Vari tipi di estrusione e smussi.

Introduzione alle spline con i relativi comandi operatori per la creazione di oggetti complessi. Descrizione e utilizzo di strumenti avanzati di modellazione come Poly Pen.
Strumenti speciali come oggetti nulli,camere,deformatori,operatori di suddivisione
Gestione dell’ambiente. Luci e relativa gestione delle ombre.

Materiali e controllo di parametri quali diffusione,rifrazione e riflessione. Uso del Mograph per la clonazione di oggetti.
Uso di algoritmi avanzati di illuminazione.
Importanza dei parametri di rendering.

Ottimizzazione di una scena.

Rendering 3D 2

Visione e uso delle caratteristiche avanzate del software come:

Gestione di fibre tridimensionali (Hair)
per la creazione di capelli,erba,filamenti etc e i relativi parametri

Cenni ed esempi di modellazione organica.
Concetti di animazione di camera,oggetti,luci e materiali.

Gestione della dinamica in una scena:oggetti collisori,corpi rigidi e corpi morbidi. Gravità negativa e il suo uso.

Uso dell’aerodinamica e interazione aria/oggetti.

Gestione di vestiti (Cloth).

Uso dei deformatori e relativa animazione.

Uso del sistema particellare per la creazione di effetti volumetrici,piroclastici,fuoco,fumo,fiamme,spruzzi d’acqua etc.

Modellazione avanzata di oggetti complessi.

Gestione avanzata di materiali complessi come straslucenza,vernice di automobili, materiali organici.

Funzioni avanzate di illuminazione .

Tecniche di Modellazione Digitale

Introduzione al software di modellazione e rendering in Cinema 4d e l’importanza di saper progettare un’immagine e un animazione in 3d.

Versatilità degli oggetti 3d digitali,dal rendering all’animazione alla stampa 3D.

Navigazione nelle varie viste ortogonali e prospettiche. Differenti tipi di selezione.

Personalizzazione dell’interfaccia.

Differenza tra primitive e oggetti poligonali. Gestione e manipolazione di punti,linee e poligoni.Vari tipi di estrusione e smussi.

Introduzione alle spline con i relativi comandi operatori per la creazione di oggetti complessi. Descrizione e utilizzo di strumenti avanzati di modellazione come Poly Pen.
Strumenti speciali come oggetti nulli,camere,deformatori,operatori di suddivisione, Importanza dell’ambiente che circonda la scena

Uso delle luci e relativa gestione delle ombre e degli effetti volumetrici.

Materiali e controllo di parametri quali diffusione,rifrazione,riflessione, materiali multipli e stratificati.Uso delle texture fotografiche.

Uso del Mograph per la clonazione di oggetti ed effetti di motion graphic animati.

Ambient Occlusion e Global Illumination:come milgiorare l’illuminazione con l’uso di algoritmi avanzati di illuminazione.

Importanza dei parametri di rendering per ottimizzare il risultato finale.
Uso di filtri ed effetti speciali come profondità di campo,bagliori e lens flares.

Compositing con fotografie HDRI per fondere immagini di sintesi con immagini reali. Ottimizzazione di una scena per una milgior produttività.

Tecniche di Animazione Digitale

Visione e uso delle caratteristiche avanzate del software come:

Fibre tridimensionali (Hair)
per la creazione di capelli,erba,filamenti etc e i relativi parametri.

Cenni ed esempi di modellazione organica e relativa resa con l’uso di materiali di displacement.Esempi di altri software come Zbrush e 3D Coat.

Concetti di animazione di camera,oggetti,luci e materiali e relativo tuning attraverso l’use dei keyframes e delle f-curves.

Gestione della dinamica in una scena animata:oggetti collisori,corpi rigidi e corpi morbidi. Gravità negativa e il suo uso.

Uso dell’aerodinamica e interazione aria/oggetti.

Gestione di vestiti (Cloth) come tovaglie,bandiere,cuscini etc.

Uso dei deformatori e relativa animazione con effetti di esplosione e deformazione.

Uso del sistema particellare per la creazione di effetti volumetrici,piroclastici,fuoco,fumo,fiamme,spruzzi d’acqua etc.

Modellazione avanzata di oggetti complessi.

Gestione avanzata di materiali complessi come traslucenza,vernice di automobili, materiali organici.

Funzioni avanzate di illuminazione tramite motori di rendering interni ed esterni a Cinema 4D.

Motori di renderig estermi come V-Ray,Octane Render,Arnold Render,Thea Render

Metodi didattici: Lezioni frontali con spiegazione dei software, assegnazione di esercizi e progetti da svolgere a casa.
Modalità di Valutazione:

Esercitazioni specifiche, sezione teorica e progetti svolti durante l’anno.