Oss ValerioStoria e Teoria dei Nuovi Media e Interaction Design
Corso di Diploma accademico in: Graphic Design
Titolo del corso:

Storia e Teoria dei Nuovi Media e Interaction Design Dedicato agli Effetti Speciali

Crediti formativi: 4, 6
Obiettivi Formativi: Storia e Teoria dei Nuovi Media
Stimolare l’apprendimento attraverso la storia del cinema nel campo degli effetti visivi e dei media grafici.Stimolare le seguenti abilità cognitive-intellettuali:ricerca e conoscenza dei mezzi per la realizzazione di effetti visivi nel cinema coinvolgimento emotivo in alcune esperienza stimolanti su progetti reali apprendimento delle potenzialità di software per la grafica nel cinema.
Stimolare le seguenti abilità etico-sociali:

  • l’apprendimento mediante uno strumento mediale ad ambiente collaborativo
  • il confronto tra i componenti del gruppo-classe

Interaction Design

Padroneggiare l’interfaccia di Nuke (the foundry) e la sua filosofia di utilizzo a nodi. Capire i concetti di compositing. Teoria del colore di base per la composizione tra immagini reali e sintetiche. Realizzare di una serie di esercizi pratici, uno per lezione, che riescano a far utilizzare il software Nuke in tutte le sue funzionalità di base.

Contenuti del Corso: Storia e Teoria dei Nuovi Media

Nella parte teorica verranno trattate le problematiche legate alla storia  degli effetti visivi in relazione alla storia del cinema:

le tappe dello sviluppo (dal set al digitale), l’evoluzione apportata dall’intervento della computer grafica, le modificazioni strutturali sia sul set che in studi di produzione, tramite analisi di spezzoni di film e scene. In particolare saranno approfonditi i sistemi che venivano utilizzati per creare gli effetti visivi e la grafica nel cinema del passato e come altrimenti sono evoluti oggi. Questa evoluzione ha portato a cambiamenti di professionalità, di competenze e di coinvolgimenti estetici e di comunicazione (Internet ha radicalmente cambiato questo tipo di approccio a questo mondo del lavoro)

Individueremo alcuni progetti reali su importanti film del presente e del passato su cui è già stata fatta una lavorazione dal docente. Tramite una serie di illustrazioni passo passo, si capirà in cosa consiste il reale processo produttivo dell’artista degli effetti visivi.

Non essendo possibile insegnare in 30 ore ad utilizzare i software necessari per questo lavoro (molto complessi e evoluti), gli studenti potranno seguire a schermo tutto il processo, e gli interessati  potranno scaricarsi una versione gratuita del software usato (Nuke o After Effects) per approfondire in proprio l’argomento.

Interaction Design

  • Requisiti e differenze fra le varie versioni di Nuke
  • Interfaccia utente
  • I nodi
  • Formati dell’immagine, spazio colore lineare
  • I canali colore, il node graph, il dope sheet e il curve editor
  • Scorciatoie da tastiera
  • Il viewer
  • Cosa sono i proxy
  • I canali RGBA
  • La premoltiplicazione
  • I file DPX, EXR e i formati digitali
  • Utilizzo della memoria, cache e buffers
  • Configurare le preferenze generali
  • I preview, accelerazione hardware con GPU
  • L’interfaccia 3D – cenni e modalità di interscambio formati 3D
  • Il noto READ, WRITE e i nodi più usati
  • Il rotoscoping – bezier e luminance keyer
  • Il Paint e il Clone
  • Il multipass compositing con formati file EXR
  • Il 2D tracking messo alla prova – stabilizzare una scena
  • Denoise e Regrain – l’arte della grana
  • Realizzare un “wire removal”
  • Keying, greenscreen e bluscreen
  • Un piccolo progetto per mettere assieme tutto
  • Basi di Tracking 3D
Metodi didattici:

Storia e Teoria dei Nuovi Media

Uso di slides e filmati per la parte teorica. Ricerca e visualizzazione di molte informazioni direttamente dai siti internet dei produttori di hardware e software.

Per la parte workshop saranno sempre utilizzati filmati e slide, con un intervento pratico del docente step by step, da seguire su lavagna digitale

Alcuni file di esempio saranno messi a disposizione dal docente sia su Dropbox che offline. I software trial e student version potranno essere scaricati dagli interessati dai siti del produttore.

Interaction Design

Lezioni di teoria: colore, cenni di composizione dell’immagine, pixel e filtri, uso del bluescreen ecc., seguito da utilizzo pratico del software con proiezioni in lavagna luminosa di tutte le fasi della realizzazione dei piccoli progetti, uno per lezione.

Al termine del corso sarà affrontato un progetto riassuntivo che comprenda tutti gli elementi didattici appresi.

Modalità di Valutazione:

Storia e Teoria dei Nuovi Media

I ragazzi saranno valutati durante il corso riguardo al grado di partecipazione/collaborazione. Al termine, se richiesto, potrà essere organizzato un test multirisposta per la valutazione. Il voto complessivo considererà sia il grado di interesse/partecipazione sia il risultato del test.

Interaction Design

I ragazzi saranno valutati durante il corso riguardo al grado di partecipazione/collaborazione, Il voto complessivo considererà sia il grado di interesse/partecipazione sia la valutazione di un progetto apposito per l’esame concordato durante l’anno.